CON LA MEDITAZIONE SI PUÓ ANCHE DIMAGRIRE

Sono stati recentemente pubblicati sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism i risultati di un lavoro scientifico che ha potuto dimostrare che praticare regolarmente esercizi di meditazione conduce non solo ad una maggiore condizione di benessere psicologico, bensì, può predisporre l’organismo a lascar andare i chili di troppo rendendo quanto meno molto più efficace la dieta stessa che si sta seguendo, potenziandone l’azione sul calo ponderale.

La ricerca è stata condotta su una cinquantina di pazienti che per un periodo di 6 mesi hanno intrapreso un regime dietetico con l’obiettivo di ottenere un calo ponderale.

Ai pazienti è stato proposto unitamente al piano nutrizionale di frequentare anche un programma di 3 o 4 sessioni di meditazione compassionevole a settimana che hanno insegnato loro anche preziose tecniche per aumentare la fiducia in sé stessi e per combattere l’autocritica.

I risultati sono stati molto marcati: al termine del periodo di osservazione i pazienti che avevano partecipato anche alle lezioni di meditazione avevano perso in media 3chili in più rispetto a coloro i quali che avevano seguito esclusivamente la dieta dimagrante.

Il merito di tale risultato sembra essere attribuibile al fatto che la pratica regolare meditativa facilita il rapporto con il cibo, spesso estremamente conflittuale. I pazienti che hanno meditato sono riusciti a gestire meglio il loro percorso nutrizionale attraverso una migliore pianificazione dei pasti ed hanno acquisito più fiducia in sé stessi aumentando la propria autostima.

Nella mia pratica ambulatoriale come biologa nutrizionista spesso mi capita di incontrare persone che hanno tentato innumerevoli volte a dimagrire, spesso mietendo un insuccesso dopo l’altro.

In molti di questi casi la scarsa autostima e l’insicurezza nelle proprie capacità sono la ricetta alla base del fallimento, anche futuro.

Il connubio “mente-corpo” così come emerge dalla ricerca appena citata, è indissolubile e per essere vincente dobbiamo pensare che non è sufficiente seguire i dettami di una dieta; dobbiamo metterci in discussione e preventivare di modificare a fondo il nostro approccio, il nostro comportamento, e in questo, la pratica meditativa potrebbe esserci di grande aiuto.

Dr.ssa Monia Senni Biologa Nutrizionista