Microelementi Rame e Manganese: gli alleati del nostro sistema immunitario

Ormai è un parere unanime e assodato che un’alimentazione bilanciata sia in grado di soddisfare il nostro fabbisogno nutrizionale giornaliero in termini sia di macro che di microelementi, questi ultimi indispensabili per mantenere in salute il nostro sistema immunitario.

Gli agenti stressogeni più deleteri per la nostra salute quali fumo, abuso di farmaci, stili di vita sedentari e diete sbilanciate possono aumentare il rischio di malattia, ma possono venire adeguatamente contrastati da un’accurata scelta di nutrienti protettivi.

Nei cambi di stagione diviene ancora più importante garantire un mix di alimenti apportatori di alcuni microelementi in particole come RAME (Cu) e MANGANESE (Mn), capaci di sostenere il nostro sistema immunitario, proteggendolo dal rischio infettivo e dal contatto con sostanze nocive presenti nell’ambiente.

Il Rame è in grado di esplicare una triplice azione battericida, batteriostatica e antivirale. Questo minerale esercita un’azione antiossidante contro i radicali liberi pro-ossidativi, è coinvolto nel l funzionamento di molti enzimi,partecipa al metabolismo energetico e alla produzione di globuli rossi, tessuto osseo e tessuto connettivo.

Una carenza di Rame può portare a conseguenze negative per la salute quali osteoporosi, fragilità delle pareti delle arterie, anemia, disturbi nervosi, alterazioni delle funzioni immunitarie e aumento del rischio di malattie cardiovascolari e neurodegenerative.

Il Manganese è un componente essenziale di numerosi enzimi che regolano importantissime funzioni vitali per l’organismo, in particolare è cofattore di un enzima chiamato superossido dismutasi manganese-dipendente, che esercita una potente azione antiossidante neutralizzante lo stress ossidativo dei radicali liberi, potenzialmente molto dannoso per la salute. Inoltre, questo minerale è importante per il funzionamento del cervello e del resto del sistema nervoso, per il metabolismo dei macronutrienti (lipidi, carboidrati e proteine) e sembra essere coinvolto anche nel metabolismo del tessuto osseo-scheletrico.

In considerazione dell’azione “multitasking” di questo microelemento, una carenza di Manganese potrebbe indurre ad un rallentamento generale dei processi metabolici, favorendo l’insorgenza di astenia cronica, dolori articolari, osteoporosi, problemi cardiaci, ipertensione arteriosa, infertilità, irritabilità, perdita di memoria, stress cronico accompagnato da fischi alle orecchie.

Il Rame lo possiamo reperire attraverso il consumo dei seguenti alimenti:

  • Cacao amaro, meglio ancora se crudo (raw)
  • Lenticchie e semi di soia NO OGM
  • Orzo semi perlato/orzo mondo
  • Avena in fiocchi, farina
  • Avocado
  • Germe di grano
  • Salmone selvaggio e frutti di mare

Il Manganese lo possiamo reperire attraverso il consumo dei seguenti alimenti:

  • Vegetali a foglia verde
  • Riso integrale, avena e in generale nei cereali integrali
  • Cocco
  • Mandorle e nocciole
  • Frutti di bosco come lamponi, fragole e more
  • Ananas, banane, fichi, kiwi, uva
  • barbabietola, lattuga, spinaci, porri e carote
  • Menta, aglio, chiodi di garofano, curcuma

Dr.ssa Monia Senni Biologo Nutrizionista