Cancro della prostata: come prevenirlo con la dieta

Secondo le fonti ufficiali dei Sistemi Sanitari Nazionali, le neoplasie rappresentano attualmente la seconda causa di morte nella popolazione mondiale.

Nel 2013 in Italia si sono ammalate 366.000 persone, circa 1000 al giorno. Le statistiche ci informano che 1 uomo su 3 e 1 donna su 6 nel mondo muoiono a causa di un tumore, ed in particolare, 1 uomo su 10 muore di cancro al polmone; 1 donna su 33 muore di cancro della mammella; 1 uomo su 36 muore di cancro alla prostata.

Il cancro della prostata è il quarto tumore più comune al mondo dopo il tumore al polmone (il più letale), il tumore della mammella e il tumore del colon retto.

Solo nel 2013 sono stati diagnosticati in Italia circa 36 mila nuovi casi di tumore della prostata.

L’insorgenza di questo tumore, come del resto di tutti i tumori ormono-dipendenti (seno, testicolo, ovaio, utero, endometrio) è stato relazionato con una percentuale del 75% al tipo di alimentazione che un individuo ha condotto nell’arco della sua vita.

In particolare, studi scientifici hanno riscontrato che il consumo frequente di zuccheri semplici che possiamo ritrovare nei dolci, nelle bibite o nei succhi di frutta industriali, di carni rosse e carni processate (salumi, insaccati in genere come prosciutto, bresaola, wusterl, ect) può contribuire esponenzialmente all’aumento del rischio di sviluppare il questo tipo di neoplasia.

Un valido alleato per la lotta contro il tumore della prostata risulta essere la Dieta Mediterranea.

La Dieta Mediterranea, infatti, è molto generosa di micronutrienti che possono prevenire il cancro della prostata, tra cui:

  • Antiossidanti
  • Vitamina D, Vitamina E
  • Licopene
  • Zinco e selenio
  • Polifenoli, isoflavonoidi e fitoestrogeni

Uno degli alimenti pilastro della Dieta Mediterranea è rappresentato dall’olio extra vergine di oliva che possiede comprovate proprietà antinfiammatorie e il cui regolare consumo (circa 2 cucchiai al giorno) può contribuire alla prevenzione di vari tipi di neoplasie, compreso il carcinoma prostatico.

Dr.ssa Monia Senni Biologa Nutrizionista