KEFIR D’ACQUA: la bevanda probiotica che rinforza il tuo intestino.

Il kefir d'acqua è una bevanda leggermente alcolica e frizzante, ottenuta dalla fermentazione dei grani di kefir e rappresenta una fonte di vitamine, sali minerali e soprattutto, probiotici, ossia microrganismi capaci di svolgere un’azione benefica per l’intestino e per l’intero organismo. Le origini di questa bevanda fermentata ci portano nella regione caucasica dove si narra che il profeta Maometto avrebbe donato i primi grani di kefir agli avi dei montanari stanziali di questa regione. I grani di kefir venivano ritenuti una risorsa della famiglia e tramandati di generazione in generazione: per secoli solo gli abitanti del Caucaso poterono trarre i benefici da questo alimento dalla potente azione probiotica.

Fra gli ingredienti necessari alla preparazione del kefir dovrà sempre essere presente una percentuale dal 3 al 10% di zucchero e tanti altri ingredienti che possono variare a seconda delle ricette e dei gusti personali: limone, succo d'uva, succhi di frutta, frutta secca, malto, foglie fresche di menta ed erbe aromatiche come finocchio, cumino o anice e perfino il miele o le radici di zenzero.

Il Kefir si può gustare anche nella variante del Kefir d'acqua. I grani sono gli stessi, ma hanno subito un lento processo irreversibile di trasformazione per produrre, invece di uno yogurt, una bevanda dissetante e salutare a base d'acqua. Anche il Kefir d'acqua, come quello di latte, è un toccasana per la salute, infatti restituisce equilibrio alla flora batterica intestinale promuovendo la crescita di probiotici benefici e rafforza il sistema immunitario.

Ricetta classica del kefir d’acqua
  • 3 cucchiai di Kefir d'acqua
  • 1 litro di acqua minerale naturale alcalina
  • mezzo limone BIO (in alternativa sarà sufficiente sbucciarlo)
  • 2-3 fichi secchi biologici
  • 3-4 cucchiai di zucchero di canna
  • un barattolo di vetro della capienza di 1 litro con relativo coperchio
  • un colino di plastica
Procedimento

Riempi il barattolo di acqua e aggiungi i grani di Kefir d'acqua, lo zucchero di canna, il fico secco ed il mezzo limone con tutta la scorza. Mescola per far sciogliere lo zucchero e chiudi con il tappo. Lascia fermentare a temperatura ambiente.

Dopo 24 ore di fermentazione avrai una bevanda dalle proprietà lassative a causa del glucosio e saccarosio ancora presenti e quindi una bevanda dal sapore più amabile.

Dopo 48 ore, invece, dopo avere terminato il processo di fermentazione il glucosio sarà praticamente scomparso, e il sapore risulterà più deciso. Trascorso il tempo di fermentazione togli la frutta, spremi il limone se lo desideri e passa il tutto col colino raccogliendo il liquido in una bottiglia pulita. Il Kefir d’acqua così ottenuto si conserva in frigorifero e va consumato entro 3-4 giorni oppure congelato in freezer. In caso si abbia del kefir “vecchio”, ad esempio che è in frigo da più di 4 giorni, questo può essere portato a temperatura ambiente ed utilizzato per annaffiare le piante. Fungerà da concime. Con i grani rimasti nel colino ripeti il procedimento per ottenere altro Kefir d’acqua.

Dr.ssa Monia Senni Biologa Nutrizionista